Tuesday, August 28, 2007

Progresso... ?


Sono convinto che l'avanzamento tecnologico non proceda di pari passo con qualcosa che si possa definire “progresso”, dal punto di vista civile, etico, umano,come più vi piace dire.

Semplicemente si tratta di due cose differenti.

Prendete i cellulari, ad esempio: hanno facilitato la vita di molte persone, siamo raggiungibili quasi (per fortuna) ovunque... ma in certi casi, non vi sembrano uno scudo per l'interazione tra persone? Non allontana la gente, invece di avvicinarla, utilizzare la protezione dell' SMS nel comunicare?

Dipende.

Da come si utilizza la tecnologia, dell'uso che se ne fa.

La scienza spiega (o almeno ci prova) le regole del mondo che ci sta attorno, la tecnologia sfrutta la forza che deriva da tale conoscenza per creare degli strumenti.

Ma questi vengono impugnati dalla mano di Uomo, alla fine ed è come si muove quest'ultima che decide se il “nuovo giocattolo” sarà fonte di “progresso umano” o no...

Prendiamo i blogs.

Io sono blogger? Non so. Se lo sono, lo sono per caso, ho creato qs account per rispondere ai posts di un mio amico...

Non ci ho mai "creduto" troppo, non capivo perchè a qualcuno dovessero interessare i deliri di questa mente limitata... essenzialmente la penso ancora così, ma nel frattempo mi sono reso conto di molte altre cose.

Che i blogs, la rete, ti metteno in contatto con moltissima gente e che le persone che hanno voglia di ascoltare, di rispondere, di collaborare sono sì poche, ma qualcuna si trova sempre... certo, nulla di paragonabile alle amicizie di una vita, alle persone con cui sei cresciuto assieme, però...

Delle potenzialità enormi si intravedono facilmente. Allora che fare? Continuare a postare solo e soltanto i miei deliri (come questo)? Girare video idioti col cellulare, uploadarli su Youtube per poi postarli nuovamente su queste pagine virtuali? Si può fare, ma suona come uno spreco...

Perchè non domare le potenzialità che il mondo dei blogs offre, ed indirizzarle verso qualcosa di utile agli altri, al Servizio agli altri (sì con la maiuscola... è una parola che noi scout amiamo molto...)?

Non è una parodia, vuole essere un'idea, una sfida.

Molti altri, prima di me, hanno fatto ragionamenti, se non uguali, almeno simili a questo ed hanno deciso che è ora di metterli in pratica: prendiamo ad esempio Morgan, Hermans, Sabrina, Pibua, Simone, Samuele, Antonella, Piggio..............


9 comments:

Daniele said...

Messo online anche io...

Piggio said...

bella!
Mi raccomando coraggio e praticità!
W help 2.0!

M@rcello;-) said...

già, la tecnologia ha i se qualcosa di assolutamente affascinante, ed è facile persuadere dalla sua malia. penso che però la tecnologia abbia senso fintanto che sia sfruttata a proprio servizio (a migliorarci in qualche modo la qualità della nostra vita) e non viceversa (l'uomo a servizio della tecnologia) perché poi se ne diventa immancabilmente schiavi.

giulia said...

Cosa si può fare? Giulia

MarKino said...

@ cello: appunto.... usiamola per migliare la "nostra" (in senso lato) vita... non come giocattolo fine a se stesso...

Baol said...

Tutto questo mi sembra giusto, solo che, sinceramente non ho capito cosa bisogna fare :(

MarKino said...

l'importante, per ora, e` cambiare mentalita`, mettersi in un altro ordine di idee...

..poi le possibilita` di azione concreta arriveranno...

Amaracchia said...

I blog sono un'arma a doppio taglio: sinergicamente al passo coi tempi, ma pericoloso strumento se messo nelle mani sbagliate.

Mi unisco a Baol nella difficoltà: che si fa?nn ho capito...o_O

M@rcello;-) said...

... si però, fai anche po' di sana pubblicità e di chi era il "tuo amico" al quale volevi rispondere!

... ti incomincio a dare un suggerimento: inizia per "M" e finisce per "@rcello"!!! ;)

ciaoooooo